MR GdL Comunicazione

Gruppo comunicazione – MEETING REPORT – 2a parte

Presenti alle diverse riunioni del gruppo:
tav rel/com: Donata, michele, maria, marco, gianluca, elena, claudio
tav finanzia: roberto
tav luoghimercati: Debora, Yabir
tav reteacquasuolo: Vittorio

SECONDA PARTE
Comunicazione verso RAPPRESENTATI e COINVOLTI 
(definiti nel grafico che trovi a questo link)

Dopo aver illustrato la fase della comunicazione interna, l’attenzione del gruppo comunicazione si è concentrata verso l’esterno. Promuovere e diffondere le iniziative delle singole associazioni aderenti al DES è il primo obiettivo che si pone questa sorta di piano di comunicazione in fase di studio.

1. RAPPRESENTATI
Il primo step riguarda la diffusione delle iniziative succitate a coloro che fanno parte di associazioni/gruppi rappresentati nel DES. Si è pensato a due forme di comunicazione:

1.a newsletter
Con cadenza periodica gli eventi e le iniziative promosse verranno riassunte in una newsletter che rimanderanno con appositi link al sito ove saranno pubblicati articoli per esteso delle singole proposte (con l’intenzione che tale pubblicazione avvenga in modo autonomo da parte di chi le crea).

Oltre a gli eventi one-shot, le newsletter seguiranno l’evolversi di progetti a medio-lungo termine ragguagliando di volta in volta sullo stato dell’arte. In questi casi è richiesta la collaborazione della/e associazioni promotrice/i che forniscano testi/link/video e altro materiale atto alla promozione del progetto. Si consiglia di includere nel progetto anche momenti partecipativi.

Onde mettere in pratica questa risoluzione, il DES dovrà dotarsi di una piccola redazione che sulla base delle notizie e dei progetti ricevuti possa redarre gli articoli e la newsletter e curarne la diffusione sui social network. A questo scopo verrà richiesta collaborazione ai singoli tavoli. Per migliorare la chiarezza dei testi e  l’efficacia dei messaggi, nonchè migliorare le tecniche di diffusione sui social network abbiamo avuto disponibilità per organizzare due workshop sui sudetti argomenti a cura di professionisti dei rispettivi settori.

Naturalmente l’invio della newsletter presuppone la raccolta degli indirizzi email delle singole associazioni che verranno conseguentemente “mashati” con l’eliminazione delle ridondanze (molti infatti sono coloro iscritti a più mailing list).
A tal scopo, essendo dati “sensibili” provvedremo a fornire una procedura precisa in modo che chi riceve la newsetter sia preventivamente avvertito e si possa comunque dis-iscrivere in ogni momento.

A livello prettamente tecnologico si è individuata “mailchimp” come strumento idoneo all’elaborazione della newsletter, mentre sono stati presentati anche altri strumenti quali “storify” e “paperli” per la costruzione di narrazioni che intreccino differenti fonti multimediali.

2.a incontri “live”
In un secondo momento, ovvero quando le prime azioni di comunicazione saranno state messe in pratica e, come si spera, le prime sinergie create, il DES potrà presentarsi alle associazioni/gruppi che vorranno approfondire metodi di azione e prospettive.

2. COINVOLTI
Con la collaborazione delle persone appartenenti ai diversi tavoli è necessario ingaggiare anche coloro che già fanno parte dell’economia solidale (GAS, mercati, associazioni) ma ancora non partecipano attivamente alla rete del DES. L’offerta del servizio di condivisione delle iniziative all’interno della rete creata potrebbe essere un primo motivo per invogliarne l’inclusione.

3. Comunicazioni verso un pubblico più vasto (INTERESSATI)
Anche se l’argomento (correlato con i precedenti) non è ancora stato affrontato si sono presentate tre occasioni a cui abbiamo deciso di aderire per promuovere pratiche e valori dell’economia solidale a un pubblico vasto e con un grado di consapevolezza variabile.

3.a REMARK
Si è deciso di collaborare con Remark un portale che promuove le istanze locali (provincia di Reggio) tramite la promozione di attività/eventi del nostro territorio. La collaborazione consiste in un articolo con uscita periodica che proponga pratiche e valori dell’economia solidale con un linguaggio fruibile e con proposte precise. Un primo articolo riguardante le proposte natalizie di Ravinale è già uscito (qui il link). Un altro è in programma per metà gennaio. In un prossimo post relazioneremo più precisamente su questa possibilità che viene offerta alle associazioni aderenti.

3.b La sostenibilità a Reggio raccontata da chi la fa
Tramite il GAS Iqbal Masih (nato all’interno dell’esperienza dei nidi e delle scuole dell’infanzia) si vuole creare in collaborazione con il centro internazionale Malaguzzi: una serie di chiacchierate aperte sui temi della sostenibilità. Gli incontri si terranno in corrispondenza con il “Mercato della Terra” che si svolge ogni prima domenica del mese. Durante l’incontro quattro persone (produttori, gasisti, appartenenti al des, e altri proposti dal centro internazionale stesso) avranno a disposizione 10 minuti d’orologio per presentarsi ma soprattutto raccontare una pratica che stanno portando avanti.
Una preview dell’evento che servirà come prova si è svolta domenica 16 dicembre alle ore 17 (relazioneremo in prossimo post).

3.c Centro educazione ambientale – Borzano
Infine siamo stati invitati ad aprire un ciclo di incontri che si svolgerà al CEA di Borzano: dovremo illustrare i GAS e il DES e saremo probabilmente accompagnati da un produttore locale.

——-
Nella terza parte verranno illustrati i contenuti del sito web. Nel frattempo sono all’esame la valutazione delle forze necessarie e il coinvolgimento delle associazioni aderenti perchè il piano studiato possa funzionare. Infine è allo studio una proposta rivolta espressamente al vasto pubblico degli interessati.

Nei nostri incontri si è anche parlato di identità del DES: anche di questo relazioneremo con apposito post.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...