BLOG/GAS & DES

Il DES è un bene comune

Articolo di Claudio Falduto del gruppo di lavoro che ha organizzato VERSO IL DES

Pronti, partenza, via.

Dopo un periodo di studio e di confronto, domenica 9 Giugno 2013 in un’assemblea partecipata è stato ufficialmente inaugurato il Distretto di Economia Solidale a Reggio Emilia.

Si trattava della seconda tappa del percorso “Verso il DES” che ha raccontato le idee e le realtà solidali che intendono contribuire allo sviluppo di progetti economici sostenibili a livello ambientale sociale e economico sul nostro territorio. Due giornate che hanno evidenziato risorse e criticità creando da subito e in modo spontaneo, numerose sinergie

Parte dunque l’avventura del DES. Parte dai Beni Comuni con l’obiettivo di collaborare, di fare rete per valorizzare e salvaguardare le risorse del nostro territorio e di proporci quali cittadini partecipi di una “cosa pubblica” che ci appartiene e che non vogliamo trascurare. Parte da quei Produttori che lavorano per garantire prodotti buoni sani e genuini al mercato e secondo processi sostenibili per la nostra terra/Terra. Parte dai Gruppi di Acquisto Solidale e gli altri consumatori consapevoli che hanno capito che “fare la spesa” è un gesto che può proporre un modello di sviluppo diverso da quello che fin qui ci è stato propostoParte, infine, dalle associazioni, organizzazioni, cooperative sociali, comitati, gruppi spontanei, singoli cittadini che già operano nelle nostre città (o hanno voglia di iniziare a farlo) secondo valori basati sulla solidarietà, sul sostegno reciproco, sulla difesa dei più deboli, sulla mutualità, sulla legalità, sull’ecologia e hanno voglia di trasmetterli a sempre più persone, amplificando il proprio raggio di azione.

Dalle connessioni tra questi soggetti, il DES vuole creare VALORE, fare CULTURA, promuovere RELAZIONI, generare LAVORO. Tema, quest’ultimo, decisivo e a cui è dedicato l’Incontro Nazionale dell’Economia Solidale che si terrà a fine giugno e a cui anche il nostro DES parteciperà in maniera attiva. Sarà un’occasione preziosa per costruire nuove prospettive e ragionare su come le esperienze, come quelle dei DES e dei GAS, possano “FARE IMPRESA” e diventare uno strumento di risposta alla crisi .

“Qualcosa comincia a cambiare”

In particolare, durante la giornata nei tre gruppi formatisi sulle proposte dei partecipanti (come vuole la modalità Open Space Technology) si è discusso di QUALITA’ DELLA RETE, per generare e ottimizzare processi virtuosi, collaborativi e inclusivi; poi “AGRI-CULTURA”, sottolineando l’attitudine agricola del nostro comprensorio con un richiamo alla terra che sia promotrice di una cultura nuova e genuina; infine di come avviare e curare RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI, le Amministrazioni Locali che pensiamo debbano essere alleati con il DES se , come devono, avranno a cuore lo sviluppo, la sostenibilità del nostro territorio e la valorizzazione della nostra comunità.

I tanti temi e spunti generati dal confronto in questo percorso di due tappe saranno elaborati nel corso dell’estate e riportate su questo sito, per maturare a settembre in quella che è già stata battezzata la “Vendemmia delle Idee”, un momento che tradurrà in progetti pratici le idee che sono state e saranno raccolte in questo periodo.

Un grazie a chi c’è stato, e a chi ci vorrà essere, perchè, come ci piace ripetere: “Il DES è di chi lo fa” 

Annunci

One thought on “Il DES è un bene comune

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...