Autoproduzione/BLOG

Crema di bicarbonato “pulitutto”

Segnalo questa ricetta che consiglio di provare  perchè offre ottimi risultati.

Ecco gli ingredienti:

1 panetto da 500 gr. di sapone Alga (non è scontato trovarlo al supermercato, per intenderci è quello giallino trasparente e morbido, si trova più facilmente nei negozi che vendono prodotti specifici per la pulizia domestica)
1 pacchetto da 500 gr. di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di soda Solvay
2 cucchiaini di sale fino
100 gr. di fecola di patate
20 ml di alcol etilico denaturato (quello rosa)
100 ml di acqua di rubinetto

a scelta gli oli essenziali:
40 gocce o.e. limone
30 gocce o.e. arancio dolce
20 gocce o.e. eucalipto
10 gocce o.e. tea tree

crema-bicarbonato

Si prepara così:
Versare in un pentolino 100 ml di acqua di rubinetto. Aggiungere 2 cucchiaini di sale e 1 di soda Solvay. Accendere il fornello e scaldare (non bollire) per far sciogliere la soda; aggiungere il sapone Alga tagliato grossolanamente a fette.
Essendoci poca acqua tenere il fornello al minimo e prestare molta attenzione a non bruciare il sapone. Girare con un cucchiaio e cuocere lentamente fino a quando il sapone non è quasi sciolto del tutto (se rimane qualche pezzettino non ha importanza).
Se durante questo procedimento l’acqua saponata salisse di livello perché si sta scaldando troppo, spegnere e proseguire per un po’ con il fornello spento. Eventualmente se il sapone facesse fatica a sciogliersi, dopo un po’ riaccendere il fornello.

Quando il sapone è sciolto spegnere.A questo punto prendere il  bicarbonato  e versarne una piccola quantità nel sapone caldo (circa 100 gr.). Iniziare a girare con il cucchiaio.
Il bicarbonato reagisce con il sapone facendo una schiuma abbondante e alzando il livello del sapone. In questa fase si produce molta anidride carbonica, un po’ come quando si mettono insieme bicarbonato e aceto (in forma più leggera però). Quando la reazione si è un po’ calmata aggiungere dell’altro bicarbonato, sempre poco per volta e girare. Piano piano inglobare tutto il bicarbonato. Continuare a girare per un po’. Sulla pasta si continueranno a formare delle bolle per diverse ore, ma dopo un po’ coprire la pentola e lasciarlo lì fino al giorno dopo. Ogni tanto durante la giornata meglio dare una girata con un cucchiaio.

Il giorno dopo la pasta mostrerà ancora un po’ di attività e sarà così per un paio di giorni, ma non è normalissimo, non c’è da preoccuparsi ;-) Aggiungere alla pasta di sapone 20 ml di alcol etilico denaturato e gli oli essenziali. Girare per distribuirli bene e infine versare poco per volta la fecola. Girare fino ad ottenere un prodotto omogeneo fino ad ottenere  una crema densa.

Versare la pasta in un barattolo a collo largo e chiudere bene. Il prodotto potrebbe anche indurire un po’ ma  aggiungendo qualche cucchiaio d’acqua e girando un pò  si ottiene la densità giusta. Se ciò dovesse succedere  anche più avanti si può sempre aggiungere un filo d’acqua per regolarne la densità.

Il bicarbonato e degli oli essenziali ne fanno un prodotto davvero versatile: un cucchiaino per lavare le pentole più incrostate, direttamente sulla spugna per lavare i sanitari (anticalcare), come pretrattante per le macchie sul bucato, per pulire in profondità il piano cottura ed il lavandino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...