BLOG

Quella filiera che non ti aspetti

Articolo di Vittorio Gimigliano

1240075_10200750295775985_1278542189_n

La filiera del turismo globale svela qui a Pisa, in questa strada tra l’Aurelia e Piazza dei Miracoli, sorprendenti risultati. Questo luogo è il gate di ingresso giornaliero per decine e decine di cinesi, turisti della torre pendente.

Qui arrivano, si radunano, marciano in fila dietro un ombrello alzato da una guida turistica cinese, raggiungono Piazza dei Miracoli, visitano, comprano souvenir made in China, ritornano sui loro passi, pranzano in un ristorante cinese di nome “Pechino”, salgono quindi su un bus granturismo, raggiungono l’aeroporto e infine volano, con la compagnia di bandiera, verso un’altra meta del Grand Tour.

L’Italia ha accolto, nel 2010, oltre duecentosettantamila viaggi in partenza dalla Cina e da Hong Kong. Quest’anno i turisti cinesi in viaggio nel mondo sono stimati in novanta milioni, con un potenziale capacità di spesa di oltre ottanta miliardi. E così il turismo all’estero, una potenziale perdita nei flussi economici nazionali, diventa per i cinesi uno strumento formidabile per aumentare la ricchezza della propria nazione.

I cinesi viaggiano sempre più nel mondo, senza uscire mai dalla Cina.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...