Appelli/BLOG

Petizione per salvare i mercati di Campi Aperti

Articolo a cura di Roberto.

Schermata-2013-12-05-a-22.23 Schermata-2013-12-05-a-22.24

Succede nella vicina Bologna. I mercati contadini biologici partecipati non sono dei semplici mercati: recuperano aree in stato di abbandono, restituiscono spazi pubblici alla socialità di tutti, permettono a piccole aziende biologiche di sopravvivere in cambio della produzione di cibo sano e di qualità, effettuano un controllo condiviso e partecipato sulla qualità e sui metodi di coltivazione.

Per questo motivo l’Ass. Campi Aperti (Associazione di contadini e coproduttori per la sovranità alimentare) chiede al Comune di Bologna che li sostenga, che ne favorisca crescita e diffusione e che non li costringa alla chiusura. È successo recentemente con Borgo Panigale, costretto a chiudere perché non riesce a sostenere le ingenti spese che il comune ci chiede. CampiAperti paga infatti le tasse al Comune di Bologna per recuperare per una raccolta di rifiuti che non produce, ma che anzi contribuisce a rimuovere.

L’Associazione invita dunque a firmare la petizione online aperta sulla piattaforma Avaaz.

Nel ricordare che Campi Aperti partecipa come il nostro DES ai lavori della rete di economia solidale dell’Emilia Romagna (Creser) giriamo la richiesta a tutti coloro che hanno a cuore i temi dell’economia solidale, della partecipazione e della salvaguardia del territorio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...