BLOG/Reggio Social Club

Reggio Social Club: Coop. Sociale Anemos

Articolo di Gianluca Fontana.

Seconda puntata di Reggio Social Club (l’approfondimento e la conoscenza di realtà che animano il tessuto sociale ed economico della nostra città): incontriamo Andrea Locatelli,  Educatore della Cooperativa Sociale Anemos

Che cosa fa la tua cooperativa?
La nostra cooperativa si occupa di servizi educativi e di inserimento al lavoro per disabili adulti.
Abbiamo tutor degli inserimenti lavorativi presso i Centri per l’impiego di Reggio Emilia, Montecchio e Correggio, gestiamo inoltre:
* un centro diurno per disabili adulti a Reggio Emilia;
* 5 progetti collettivi di inserimento lavorativo presso centri sociali, strutture sportive e serre a Reggio Emilia;
* laboratori creativi e sul tempo libero pomeridiani presso l’associazione FaCe (Famiglie Celebrolesi) a Reggio Emilia;
* il servizio integrazione lavorativa per disabili adulti presso il Comune di Reggio Emilia;
* laboratori atelieristici, di cucina e falegnameria/decoro presso i centri di riabilitazione psichiatrica di S.Polo d’Enza e Villa Minozzo

FOTO ANEMOS- CTO

Dove opera?
A Reggio Emilia e in parte della provincia.

In quanti siete?
Attualmente siamo 30 soci e 36 dipendenti. I ragazzi/adulti che frequentano i nostri servizi sono tantissimi, più di 300.

Che rapporto ha col territorio?
Abbiamo un buon rapporto, ma forse un po’ formale, perché non è facile interagire con gli utenti con cui lavoriamo. I nostri committenti sono gli enti locali (ASL, Comuni e Provincia), con loro i rapporti sono buoni.

Prospettive per il futuro?
Grandi progetti per il futuro! in primis costruire una sede nuova per la nostra cooperativa e il centro diurno; speriamo sia di stimolo per iniziare nuove attività e nuove collaborazioni.
La nostra intenzione è quella di lavorare molto con il territorio in cui andremo ad “abitare” ancora prima del trasferimento… vorremmo creare sinergie e collaborazioni già nella fase di progettazione della struttura; soprattutto perchè noi lavoriamo solo attraverso contributi pubblici che, in questo particolare momento storico, si stanno sempre più assottigliando…è arrivato il momento di aprire nuove strade.

FOTO ANEMOS- CTO 2

Cosa vuol dire Cooperativa?
Per me significa uscire dall’individualismo, significa creare legami lavorativi e personali con il contributo di altre persone.

Cosa vuol dire Sociale?
“Sociale” per noi di Anemos ha assunto una particolare connotazione di “prendersi cura” dell’altro, soprattutto se in condizione di fragilità o emarginazione ma non solo, perché “sociale” siamo tutti noi, tutti i nostri interlocutori vicini e lontani.

Cosa chiedi al Distretto di Economia Solidale?
Informazioni, contatti e relazioni con altre persone.

Cosa offri al Distretto di Economia Solidale?
La voglia di confrontarsi e di mettersi in gioco, con realtà e persone che operano per il bene ed il benessere non solo proprio, ma anche delle comunità dove vivono.

Per approfondire:
anemos@consorzioromero.org – sitomappa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...